Sapevi che, in media, ognuno di noi consuma e applica circa 15 cosmetici al giorno? Diventa quindi molto importante sapere che cosa spalmiamo quotidianamente sul nostro viso, corpo e capelli, in quanto l'epidermide e il cuoio capelluto assorbono costantemente queste sostanze che hanno un effetto diretto sulle cellule.

Molti ingredienti contenuti nei cosmetici sono tossici per la pelle e per l'ambiente. Oggi vi è una maggior consapevolezza su cosa si utilizza per il proprio corpo, sia da parte dei consumatori che delle aziende, ma per molti la lettura dell'INCI (lista degli ingredienti) è ancora una pratica sconosciuta.

Non è necessario diventare esperti lettori di INCI, ma è comunque importante riuscire a individuare i principali ingredienti dannosi, specialmente per:

1) le donne in gravidanza: alcune sostanze possono infatti interferire con il sistema endocrino femminile ed avere un impatto negativo sul feto. In particolare, le donne incinte dovrebbero evitare conservantifragranzeacido retinoicoacido salicilicosolfati oltre che a tutti gli ingredienti elencati in seguito.

2) i neonati: sono i più soggetti a sviluppare allergie, irritazioni e sfoghi sulla cute. Alcuni conservanti, profumi e fragranze possono risultare allergeni con effetti epatossici e ematologici. 

3) l'ambiente: oli minerali, petrolati e paraffina sono spesso presenti in molte creme e in molti cosmetici ad uso topico. Indiscutibile è l'effetto negativo sull'ambiente oltre che all'accumulo eccessivo di idrocarburi sugli strati più superficiali dell'epidermide. 


Appare importante quindi leggere sempre le etichette dei prodotti che utilizziamo quotidianamente per "scovare" tutti quegli ingredienti che possono risultare dannosi.

Di seguito, un elenco dettagliato:

  • SILICONIpresenti sia nei prodotti per la pelle che in quelli per capelli. Occludono con un rivestimento sottile e trasparente la fisiologica respirazione delle cellule, impedendo all'ossigeno e alle sostante nutritive di penetrare nel capello o nell'epidermide. Non essendo biodegradabili, hanno impatto diretto sull'inquinamento dell'acqua. Con il tempo, favoriscono l'insorgere di punti neri e brufoli per la pelle e una secchezza generale sui capelli, creando una vera e propria dipendenza dall'utilizzo di queste sostanze per ovviare alle problematiche insorte. 
    Elencodimethicone, amodimethicone, cyclomethicone, cyclopentasiloxane, dimethiconol, trimethylsiloxysilicate, cyclotetrasiloxane, poliquaternium-80, vinyldimethicone crosspolymer, disiloxane, hydroxypropyl polysiloxane, lauryl methicone copolyol.

  • CONSERVANTI: i conservanti hanno diversi gradi di pericolosità e possono interferire con il normale processo di riproduzione cellulare. Donne in gravidanza e neonati dovrebbero evitare il contatto ripetuto con queste sostanze.  
    • Meno pericolosi: imidazolidinyl urea, diazolidinyl urea, methylchloroisothiazolinone e methylisothiazolinone, DMDM hydantoin, SLS (sodium lauryl sulfate) e SLES (sodio laureth solfato), Ammonium Lauryl Sulfate, PEG Polietilenglicole, PPG, BHA-E320
    • Più pericolosi (potenzialmente cancerogeni): formaldheyde, cocamide Mea, Tea, Dea, Triclosan

  • PARABENI: sono una speciale famiglia di conservanti utilizzati per cosmesi, medicinali e alimentare. Presta attenzione a tutti quegli ingredienti che finiscono con -paraben. In particolare sono vietati in Europa 5 parabeni: isopropilparaben, Isobutylparaben, phenylparaben, benzilparaben e pentylparaben. Per i bambini al di sotto dei 3 anni propylparaben e butylparaben sono vietati nei cosmetici senza risciacquo. 

  • OLI MINERALI, PETROLATI, PARAFFINE: si tratta, come già accennato, di sostanze derivanti dal petrolio. Hanno la stessa funzione dei siliconi con la differenza di essere molto più inquinanti per l'ambiente. Elenco: paraffinum liquidum, ceresin, ozocerite, petrolatum, mineral oil, vaselina, paraffina.

  • EDTA-TETRASODIUM - EDTA (inquinante per l’ecosistema // citotossicità e genotissicità dei suoi composti): sono proibiti dai termini di riferimento del marchio Ecolabel UE per saponi e shampoo.

  • Altre sostanze che terminano in -trimonium, -dimonium, -glycol costituiscono inquinanti e solventi sintetici aggressivi per la pelle e per gli organismi acquatici. 

  • Poli-Etilen-Glicoli (PEG) sono composti che derivano dalla polimerizzazione dell’ossido di etilene e dalla lavorazione del petrolioVengono utilizzati nei cosmetici principalmente per ottenere emulsioni viscose e, nelle creme, un effetto emolliente e umettante. Hanno gli stessi impatti di petrolati e siliconi.

 

La nostra linea cosmetica Beautifully Conscious è creata per rendere possibile, duratura e sana la cura della propria persona eliminando completamente tutto ciò che possa interferire negativamente sulla salute e sull'ambiente. E tu, sai davvero ciò che applichi sul tuo corpo giornalmente?